Come avviene un aborto con la pillola?

L’aborto con la pillola, noto anche come metodo di aborto chimico o aborto medico, viene praticato ambulatorialmente in molte località della Svizzera. La donna deve esprimere il suo desiderio per iscritto durante un consulto. Non c’è bisogno di aspettare tra la consultazione e l’assunzione della pillola abortiva, ma è altamente raccomandato, perché anche in questo caso, come per ogni aborto, si tratta di una decisione di grande importanza.

Questo metodo di aborto è principalmente una procedura combinata di Mifegyne e Cytotec. Il principio attivo Mifepristone (commercialmente noto come “Mifegyne”) è un antagonista del progesterone, cioè contrasta il progesterone che è efficace nel mantenimento della gravidanza. L’effetto abortivo della pillola abortiva consiste nello spostamento del progesterone dai legami ai recettori del progesterone.

L’assunzione supplementare di Cytotec (l’ormone prostaglandina) aumenta la sua efficacia, perché Cytotec distrugge il corpo luteo e fa scattare le contrazioni.

L’intervento chimico avviene in tre fasi

  1. Assunzione di compresse Mifegyne: 3 compresse di Mifegyne a 200 mg vengono assunte sotto controllo medico
  2. L’applicazione orale/vaginale di Cytotec avviene 36-48 ore dopo. Tuttavia, la donna deve rimanere in ospedale come paziente ambulatoriale per 4-6 ore per monitorare l’intensità del sanguinamento e del dolore.
  3. Un controllo finale viene effettuato 14 giorni dopo la presa del Cytotec.

Sempre più donne si pentono di aver preso la compressa Mifegyne.  I Medici americani hanno sviluppato una procedura per invertire l’effetto di Mifegyne con l’assunzione di ormoni progesterone (ad esempio Utrogestan). Il bambino non è danneggiato da questo metodo. Questa procedura sostituisce la seconda e la terza fase. Il team Prodonna sarà lieto di fornirvi maggiori informazioni.